Rimani Vulnerabile – Intervista a Laura Marling

“Ho aperto una cosa a cui non ho mai avuto intenzione di andare a fondo”

Collage di Minna

§ = link in inglese

Il nuovo (e quinto!) album di Laura Marling, Short Movie, che esce il 24 marzo è una bellissima e intelligente meditazione sulla fidarsi della propria intuizione. Laura, che ha compiuto 25 anni a febbraio, ha scritto il cd alla fine di due anni e mezzo trascorsi vivendo a Los Angeles, dove ha smesso di suonare musica per sei mesi, si è scrollata di dosso le responsabilità che aveva assunto da quando ha iniziato la sua carriera musicale a Londra a 16 anni, e recuperato le esperienze adolescenziali da cui si sentiva rimasta esclusa. Il che rende la prospettiva di versi come questo, da “How Can I” tanto più potente: “I’m taking more risks now / I’m stepping out of line / I put up my fists now until I get what’s mine” (Adesso corro più rischi / Sto oltrepassando la linea / Sollevo i pugni finché non ottengo ciò che è mio)

Laura vive di nuovo a Londra, ma è tornata brevemente Los Angeles, sulla strada per il South by Southwest§ festival di musica di Austin, in Texas, quando abbiamo parlato su Skype. Abbiamo parlato di cosa vuol dire essere una persona che pensa troppo alla ricerca di situazioni imprevedibili, perché incontrare resistenza può essere una buona cosa, e come conquistare la banalizzazione essendo la migliore che si puoi possibilmente essere.

Continua a leggere

Angel Haze: “Una coppia gay interrazziale, è proprio strana per l’America in questo momento”

ah

La rapper, che sarà presente a Glastonbury questo fine settimana, discute di amore, solitudine e morire giovani

Il rap non è un’arena facile da conquistare per una donna, ma Angel Haze sembra essere riuscita tanto facilmente quanto la maggior parte delle persone sale su un autobus.

L’ascesa di Haze verso la celebrità non è stata una corsa facile. La sua infanzia travagliata è ben documentata; è cresciuta in una famiglia quasi-setta e è stata abusato sessualmente fin dall’età di sette anni, trasmettendo la sua esperienza nella sua commoventemente candida versione di “Cleanin ‘Out My Closet” (Pulendo il mio armadio – traduzione). Anche se lei non è più in contatto con la sua famiglia, è diventata uno dei più grandi nomi emergenti nel rap contemporaneo ed è giusto così.

Continua a leggere

Ellen Page: «Sarò sempre felice di parlare dell’essere gay»

L’attrice canadese è diventata un vero supereroe quando ha fatto coming out all’inizio di quest’anno. Stéphanie Verge conduce la prima intervista in profondità post-rivelazione e trova la stella di X-Men in ottima forma

Fonte: Flare’s June 2014 cover star is… Ellen Page! | Stéphanie Verge – Flare (29 aprile 2014)

Continua a leggere